Vino Bianco Offida DOC Passerina

0

Il Vino Bianco Offida DOC Passerina è uno dei prodotti di punta della regione marchigiana nella sua vasta e ricca produzione vinicola, la DOC “Offida” di questo vino viene ottenuta nel 2001 e il tipico nome di Passerina trae origine dal nome di un antico comune situato nella bella provincia di Ascoli Piceno, già noto per il suo carnevale storico. Ultimamente si sta puntando molto sui due vitigni autoctoni della regione riscoperti non molto tempo fa come il Pecorino e la Passerina e questo ha permesso la nascita e un ulteriore sviluppo di questa grande DOC, grazie anche ad una valorizzazione del territorio.

Vino bianco di Offida

Composizione e zona di produzione

Questo meraviglioso vino delle Marche deve essere composto da almeno l’85% dal vitigno Passerina, questo vitigno autoctono viene coltivato soprattutto nella zona confinante tra Abruzzo e Lazio e la sua maggiore caratteristica è quella di avere una grande resa, tanto che gli agricoltori di un tempo  la chiamavano “caccia debiti” o “paga debiti”. Le zone di produzione del Vino Bianco Offida DOC Passerina comprendono 22 comuni collocati sulle colline della provincia di Ascoli Piceno, compresi tra i fiumi Aso e Tronto, tra cui naturalmente c’è Offida; la tipologia vin santo però può essere prodotta solo nei comuni di Ripatransone e Offida.

Aspetto ed abbinamento

Il Vino Bianco Offida DOC si presenta di colore giallo paglierino con riflessi dorati, i suoi profumi sono tipici di fiori bianchi, frutta tropicale e ginestra e questo straordinario vino va consumato solitamente molto giovane e al massimo dopo i due anni di vita; gli abbinamenti consigliati sono a base di piatti di pesce come antipasti, zuppe, molluschi e crostacei e con il brodetto, nella tipologia Pecorino, il Vino Bianco Offida DOC si sposa benissimo dopo aver avuto un affinamento di almeno un anno. Nella tipologia dell’Offida Rosso invece gli abbinamenti vanno fatti con piatti di carne rossa come stufati o carne alla brace per poi arrivare ai formaggi più stagionati come quello di Fossa.

La sua temperatura di servizio varia dagli 8 ai 10° e viene bevuto in calici tulipano per far sì che si mantengano al meglio le loro note di freschezza, per degustare al meglio questo vino si può venire alle numerose feste e sagre organizzate nei comuni di Offida e Ripatransone come la Mostra Mercato del vino Colli Piceni, il Carnevale Offidano con i suoi splendidi carri allegorici e le sue tradizioni, la Mostra del Merletto di Offida e la Sagra del Chichiripieno che si svolge a Ripatransone.

Share.

I commenti sono chiusi