Il Sotol

0

Il Sotol è un distillato di origine vegetale prodotto in Messico. Deve il suo nome al tipo di agave con cui viene preparato, la Dasylirion Wheelery che in lingua spagnola viene chiamata appunto ‘sotol’.  Questo distillato viene preparato essenzialmente nelle regioni di Chihuahua e Durango con agavi cresciute a più di mille metri sul livello del mare e che impiegano circa 15 anni per maturare, quasi il doppio delle agavi utilizzate per la produzione di Tequila e Mezcal.

sotolIl Sotol è una bevanda antichissima, conosciuta già dalle tribù precolombiane che bevevano il succo fermentato della pianta durante le funzioni religiose. L’agave Dasylirion Wheelery era considerata una pianta magica, poiché durante i periodi di siccità il suo alto contenuto di acqua permetteva alle popolazioni indigene di sopravvivere anche con limitate disponibilità di acqua. Il distillato vero e proprio risale all’arrivo dei conquistadores spagnoli che introdussero in Messico la tecnica della distillazione producendo l’acquavite così come è conosciuta oggi.

PRODUZIONE

Il procedimento per la produzione di questo distillato di agave è molto simile a quello utilizzato per la Tequila o il Mezcal, con la differenza che la pianta raggiunge la maturità solo dopo quindici anni. Lo stelo viene reciso all’inizio della maturazione solitamente in autunno quando la concentrazione di zuccheri è ai massimi livelli. La parte della pianta utilizzata per la produzione del distillato è la pigna centrale, detta ‘pinas’ che viene ripulita dalle foglie esterne e poi cotta in forni a vapore per trasformare gli amidi contenuti in zuccheri.

Le pigne vengono, poi, pressate in macine di pietra per estrarre tutto il succo che viene messo a fermentare per circa 72 ore. Il mosto fermentato ha una gradazione di circa otto gradi e viene successivamente distillato in alambicchi di rame discontinui. La distillazione è doppia. Nella prima fase si ottiene una bevanda con una percentuale alcolica tra il 26 e il 29%. Questa bevanda viene, poi, distillata una seconda volta. Il distillato finale ha una gradazione di 80 gradi e prima di imbottigliato viene fatto riposare per almeno due anni in botti di rovere e poi allungato con acqua per portare la gradazione a 45 gradi. La versione “full proof” può arrivare a 55 gradi alcolici.

DEGUSTAZIONE

Il Sotol viene degustato liscio o come base per numerosi cocktail o drink. Viene servito nei classici bicchierini da tequila. Esistono varie tipologie di Sotol, blanco o joven, imbottigliato dopo un breve periodo di riposo in botti d’acciaio, quello ‘reposado’ che prevede un invecchiamento di almeno un anno in botti di rovere. Dal 2002 il Sotol deve seguire il disciplinare di produzione previsto dal “Consejo Regulador”.

Share.

I commenti sono chiusi