Morellino di Scansano

0

Il Morellino di Scansano è uno dei vini rossi più famosi della Toscana. Tipico della Maremma è un vino corposo e deciso, conosciuto fin dai tempi degli Etruschi. Il Morellino di Scansano viene prodotto esclusivamente in provincia di Grosseto e più precisamente nella zona tra i fiumi Ombrone e Albenga che comprende i comuni di Scansano, Magliano in Toscana, Campagnatico, Roccalbegna, Semproniano, Grosseto e Manciano.

Nel 1978 ha ottenuto la certificazione Doc e nel 2007 la Docg. Nel 2010 il disciplinare di produzione ha subito alcune modifiche. E’ stato istituito di recente un Consorzio di Tutela del vino Morellino di Scansano che comprende 26 aziende e 150 produttori.

Morellino di Scansano

 

Caratteristiche del Morellino di Scansano

In base a quanto stabilito dal disciplinare di produzione il Morellino di Scansano può essere prodotto solo con uve di Sangiovese, Ciliegiolo, Malvasia e Canaiolo. Il Sangiovese deve essere presente almeno per l’85%, mentre il restante 15% è dato dagli altri vitigni autoctoni. I vitigni devono essere posizionati tutti in zone collinari e ben esposte. Le uve devono essere coltivate e lavorate nei territori previsti dal disciplinare. La gradazione alcolica minima è di 12,5 gradi che diventa di 13 per la versione ‘Riserva’.

La tipologia ‘Riserva’ prevede anche un periodo di invecchiamento minimo di due anni all’interno di botti di legno. L’invecchiamento viene calcolato a partire dal 1 gennaio successivo all’anno di produzione delle uve. Il Morellino di Scansano può essere commercializzato a partire dal 1 marzo dell’anno successivo alla vendemmia. Le bottiglie di questo vino devono riportare sull’etichetta l’anno della vendemmia.

Abbinamenti e degustazione

Il Morellino di Scansano ha un colore rosso rubino molto intenso che diventa granato dopo l’invecchiamento. Al naso presenta note di legno, prugne e ciliegie. Ha un sapore intenso, asciutto e tannico. L’invecchiamento in botte conferisce un sapore più morbido al palato e aromi speziati di vaniglia e cannella. E’ persistente al palato. Il Morellino va servito ad una temperatura di servizio di circa 18 gradi. Prima di essere servito deve essere lasciato decantare per almeno un ora in modo da consentirgli di sprigionare tutti i suoi profumi e sapori. Va servito in bicchieri ampi.

Questo vino si abbina alla perfezioni ai piatti tipici della cucina maremmana e può essere bevuto per tutto il pasto. Si abbina bene con le carni rosse, i fegatini di pollo, gli arrosti, i brasati, la cacciagione e le carni alla brace. Un accostamento tipico della zona maremmana è con le pappardelle al sugo di lepre.

E’ possibile acquistare il Morellino di Scansano anche online visitando questa pagina.

 

Share.

I commenti sono chiusi