Gli altri rum nel mondo

0

La patria del rum è senza dubbio il Caribe con le sue sterminate piantagioni di canna da zucchero. Il rum, però, viene prodotto – con più o meno fortuna – anche in altre parti del mondo e in particolare nel sud est asiatico, dove si pensa sia nato più di mille anni fa.  Tra le regioni in cui si producono dei distillati di canna da zucchero o melassa ci sono:  l’India, le Isole Vergini americane, la Spagna, Palma di Maiorca, le Isole Fiji, il Nepal e l’Australia.

Old Monk 7YO

Rum dell’India, del Nepal e delle Isole Fiji

I rum indiani sono dei blended di distillati di melasse prodotte con canne da zucchero indiane. Il rum indiano più famoso è l’”Old Monk 7YO” che ha una gradazione alcolica del 42,8% e viene imbottigliato solo dopo sette anni di invecchiamento. Si presenta alla vista con un colore ambrato con note di vaniglia e un retrogusto di frutta. E’ molto popolare in India dove viene chiamato il “drink del soldato”. Può essere degustato in purezza o all’interno di bevande calde come gorg o rum coffe.

In Nepal, invece, viene prodotto un particolare tipo di rum chiamato “Coronation Khurri” che ha la caratteristica di essere imbottigliato in curiose bottiglie a forma di pugnale.

Anche nelle Isole Fiji viene distillato un rum di melassa che si chiama “Trum Seven Tiki”.

Rum delle Isole Vergini (Usa) , dell’ Australia e del Messico

Nel continente americano il rum non viene prodotto esclusivamente nelle regioni caraibiche, ma, distillati molto apprezzati provengono anche dalle Isole Vergini. In questo piccolo arcipelago del Pacifico viene distillato il “Cruzan Clipper”, un rum di melassa con una gradazione alcolica del 50%. Questo distillato viene fatto invecchiare solo due anni, quindi, si presenta chiaro alla vista. E’ caratterizzato da sentori di cannella, vaniglia e agrumi. Viene consumato liscio o diluito con acqua. E’ molto adatto anche ad essere miscelato con bibite per la preparazione di cocktail.

Con le canne da zucchero australiane vengono prodotti due rum di melassa molto particolari, ovvero, il “Bundaberge” e il “Beenleigh”, entrambi distillati secondo i dettami della scuola inglese.

In Messico, infine, oltre alla Tequila e al Mezcal si produce anche un tipo di rum di scuola spagnola. I rum messicani più famosi sono il “Capitan General” e il “Cabeza Negra”, prodotti entrambi nella Contea di Jalisco.

Rum spagnoli

In Spagna vengono prodotti rum agricoli, ovvero, ottenuti dalla distillazione del succo puro di canna da zucchero. Il più famoso è il “Ron Montero Gran Reserva”. Questo distillato viene fatto invecchiare per quattro anni in botti di rovere americano. Si presenta alla vista con un colore dorato e fa parte della famiglia dei rum da meditazione, in quando molto strutturato e persistente. A Palma de Maiorca, infine, viene prodotto un rum molto simile a quelli cubani, il “Ron Antonio Nadal”.

Share.

I commenti sono chiusi